Il massone VINCENZO BONMASSAR 1951-2011: esempio di quanto i masso-illuminati e analoghi laicisti insidino il sostegno pubblico alla sussidiarietà cattolica delle scuole paritarie

VT#14/2011 ce lo presenta " noto per il suo impegno nell'associazione mazziniana", tacendo sul suo protagonismo nel referendum con cui voleva togliere il sostegno pubblico alle scuole paritarie cattoliche. Vedi anche su Libertà e Persona,l’Adige

<foto/QT>: insegnante geometri TN, poi segretario provinciale UIL TN, mazziniano (leggi massone) era con Mauro Bondi l’anima dell’associazione “Laici trentini”

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 07/11/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: i magialeni contro art26.3/libertà di istruzione; vuolsi soffocare anche con referendum; fisco su scuole non profit, quanto risparmia lo stato?

 

↑2011.04.10 Morto 05/04 a 60 anni, VT#14, benevola coi fratelli massoni (+ che con i fratelli cattolici troppo fedeli al Papa ), ce lo presenta "protagonista appassionato ... noto per il suo impegno nell'associazione mazziniana", tacendo sul suo protagonismo nel referendum con cui voleva togliere il sostegno pubblico alle scuole paritarie cattoliche e contro il crocifisso nelle aule. Vedi anche su Libertà e Persona, l’Adige

 

↑2011.04.05 muore a 60 anni (pace all’anima sua): elogio funebre da parte della Massoneria – GOI. Commento di L&P: chiarisce il senso di tante sue battaglie: nel nome di Mazzini, della breccia di Porta Pia, contro il crocifisso nelle scuole e contro la scuola paritaria cattolica, per togliere i finanziamenti alla quale aveva addirittura organizzato un referendum. Richiesto se appartenesse alla massoneria, rispondeva ambiguamente: " Sono un credente non praticante".

 

↑2007.10.01 <vita>: Referendum trentino (fallito) per l’abrogazione dei finanziamenti alle scuole paritarie ideato dal massone Vincenzo Bonbmassar pilotante UIL. Comitato promotore: Alotti Walter Trento; Aldovini Daniela Trento; Arisi Emilio Baselga di Pinè; Basano Ezio Trento; Bertoldi Giulio Pergine Valsugana; Bombardelli Severino Arco; Bondi Mauro Rovereto; Bonmassar Vincenzo Trento; Bort Fabrizia Civezzano; Bortolamedi Sara Trento; Carta Attilio Pergine Valsugana; Catalano Agostino Trento; Chiariello Paolo Trento; Cova Paolo Altrei; Dalsass Ezio Trento; Damianis Paolo Trento; Decarli Saverio Cognola TN; Di Fiore Pletro Novaledo; Favaro Massimo Dro; Giacomoni Paola Trento; Goglio Silvio Trento; Gualtieri Augusta Mezzolombardo; Larentis Paolo Trento; Maccani Paolo Trento; Maniotti Mario Trento; Marconi Pierluigi Trento; Monari Ermano Trento; Nicolussi Moz Zaiga Gabriella Trento; Piacente Luciano Trento; Pietracci Alessandro Trento; Piromallo Alberto Rovereto; Posenato Sergio Dro; Tamburello Marco Romeno; Torboli Serena Trento; Vinti Lucia Trento; Virdia Antonio Sopramonte; Visintainer Stefano Trento; Zanella Giorgio Fucine di Ossana; Zoller Nicola Rovereto.

 

↑2007.09.21 Celebrazione dell’anniversario di porta Pia da parte del professor Bonmassar, ideatore del referendum (fallito) per l' abolizione del sostegno provinciale alle scuole paritarie trentine.

 

↑2007.09.15 Il vescovo ubbidisca al sindacato! Afferma che le scuole di tendenza, come vengono definite da lui sono “prive di libertà di insegnamento, come ben si sa (!), ma sono riconosciute nella loro anomalia costituzionale da norme apposite e che specificatamente servono a fare riconoscere il titolo di studio da queste rilasciate.” 

 

↑2007.03.24 QT: la riforma dell’istruzione trentina non piace alla UIL, retta dal massone Bonmassar, ideatore del referendum pro abrogazione comma 35.7  (sulla creazione di un sistema integrato di scuole pubbliche e paritarie) e dell’articolo 76 (finanziamenti alle scuole paritarie) della legge PAT.