ultima modifica il 12/01/2019

 

Gustavo Raffi Gran Maestro del GOI per 15 anni (1999-2014)

Correlati: massoneria laicismo e statalismo cattofobico

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

- «Dan Brown salga al Vascello per stanare il simbolo ... è solo un romanzo ma è bello cercare insieme un pezzo di verità»

«Non siamo una lobby di potere, la nostra è una scuola di pensiero»

- «Le nostre mani sono pulite, come lo sono i nostri guanti rituali»

- «Si congeli per tre anni l’8x1000».

<wikipedia>: n1944, iniziato in massoneria nel 1968; maestro dal 1970; fondò la Loggia massonica La pigneta di Ravenna (ivi fu segretario provinciale del PRI. GM del GOI dal 1999 al 2014 quando gli successe Stefano Bisi.

 

 

14/03
2013

<Goi>: Il Gran Maestro Raffi: “Con Papa Francesco nulla sarà più come prima. Chiara la scelta di fraternità per una Chiesa del dialogo, non contaminata dalle logiche e dalle tentazioni del potere temporale” “La semplice croce che ha indossato sulla veste bianca lascia sperare che una Chiesa del popolo ritrovi la capacità di dialogare con tutti gli uomini di buona volontà e con la Massoneria ... " [CzzC: caro Raffi, la Chiesa vuol dialogare con tutti gli uomini, anche di meno buona volontà, ma sono i massoni a perseguitare la Chiesa e a uccidere cristeros, non viceversa; 2013.07. Fr1 più tardi vi additerà il problema delle lobby,  “di affari, dei politici, dei massoni, le lobby tutte non sono buone” ; e il 2015.06 additerà che Alla fine dell’Ottocento c’erano le condizioni più cattive per la crescita della gioventù: c’era la massoneria in pieno .... Ben venga la vostra conversione, cari massoni del GOI: auguri serenissimi!]

31/08
2012

<GOI>: Gustavo Raffi rende omaggio a Martini, uomo di dialogo, grande espressione della Chiesa-Parola, che è oltre ogni struttura e convenzione:

- Un uomo di dialogo e di profonda cultura, che ha saputo parlare ai giovani ed è stato sempre aperto al confronto e al cambiamento. Una spiritualità forte, grande espressione della Chiesa-Parola, cioè di quel 'kerigma' che è oltre ogni struttura e convenzione". Gustavo Raffi, Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia, ricorda così il cardinale Carlo Maria Martini, morto oggi all'età di 85 anni.

- "Ha creduto nell'ecumenismo e nel dialogo con la società civile e con le altre religioni a cominciare dall'ebraismo - prosegue Raffi - e mancherà a credenti e non credenti la sua grande umanità e l'esempio di una riflessione che ha affrontato i grandi temi della vita umana. In ogni occasione - conclude il Gran Maestro - ha saputo sempre guardare l'altro negli occhi, cercando insieme la verità".

20/05
2012

<adige>: la conferenza promossa dal GOI a Trento anche per rendere omaggio alla città e a Cesare Battisti [CzzC: filo massone vedi qui] i cui famigliari fra l'altro diedero rifugio all'antifascista repubblicano Rodolfo Pacciardi in fuga, come ha spiegato nelle sue conclusioni il gran maestro Gustavo Raffi. [CzzC: tra i relatori alla conferenza referenziato anche don Paul Renner. Continua]

04/05
2012

<adige>: la massoneria sbarca al Castello del Buonconsiglio di TN. Il 19 maggio prossimo, la Sala delle Marangonerie ospiterà il convegno «Laicità oggi: una proposta e una sfida», organizzzato dal Grande Oriente d'Italia - Palazzo Giustiniani. Una realtà che in regione conta circa 160 affiliati. Il presidente del Collegio Trentino/AA Roberto Cirimbelli: «... Quello degli incontri pubblici è un'intuizione di Gustavo Raffi, il nostro attuale Gran Maestro». Continua

29/08
2011

<termp Goi> In tandem coi radicali il GOI attacca non profit cattolico. Gustavo Raffi GM del GOI sermona che si congeli per tre anni l’8x1000 e s’impongano tasse su tutti «gli edifici non destinati al culto»: comprese mense dei poveri, case di accoglienza, oratori, ostelli, scuole, musei...?. Sul far della sera, l’elenco della mannaia anti-solidale si precisa in bocca di Mario Staderini segretario dei radicali.

01/08
2011

<L&P>: “De Benedetti risulta essere entrato nella massoneria a Torino, nella loggia Cavour del Grande Oriente d'Italia (GOI), 'regolarizzato col grado di Maestro il 18 marzo 1975 con brevetto n.21272' (Ansa, 5 novembre 1993). L'informazione è accertata in quanto proviene direttamente dal Gran Maestro del Goi Gustavo Raffi, che lo ha dichiarato pubblicamente nel 1993....Il Gran Maestro Raffi ha affermato che De Benedetti era 'proveniente dalla massoneria di piazza del Gesù'. Quindi la sua affiliazione dovrebbe essere anteriore: a quando risale? Secondo Raffi, De Benedetti resta nel Grande Oriente, come Maestro, dal marzo 1975 al dicembre 1982. Un periodo estremamente significativo, in cui accadono molti eventi forti legati alla massoneria. Un anno dopo l'ammissione al Grande Oriente, nel 1976, a De Benedetti viene affidata la carica di amministratore delegato della Fiat ...”. [CzzC: cbdi: aveva negato]

15/12
2009

<erasmo>: Raffi: ''Le nostre mani sono pulite, come lo sono i nostri guanti rituali”.  Nel Tempio di Palazzo Giustiniani i criminali e i mafiosi non possono entrare''. È dura e chiara la presa di posizione di Gustavo Raffi, GM del GOI, che risponde così ad un articolo pubblicato ieri da 'Il Giornale di Sicilia', dal titolo ''L'accusa della Chiesa: Poca distanza tra boss e massoni'': ''Respingiamo con sdegno le accuse di contiguità e di sostegno reciproco fra Libera Muratoria e alta criminali organizzata Al riguardo la Massoneria di Palazzo Giustiniani diffida formalmente ... continua [CzzC: a mio avviso cotanta sicumera di mani pulite, caro Raffi, non avresti dovuto usare pensando a certi trascorsi di criminalità massoniche prima della tua reggenza (dal 1999), ma ti chiederei oggi 2017.01 se avessi perso qualche decimo di sicumera a fronte, quantomeno, di complicità finanziarie in indagine ad esempio sul disastro MPS o su fratelli presunti ladri di informazioni]

12
2009

<Erasmo>: il simbolismo del tempio di Salomone: Carla Benocci ringrazia Gustavo Raffi e Giuseppe Abramo per averla sostenuta e supportata nel lavoro di interpretazione di quei simboli proto-massonici che testimoniano le radici antiche del percorso sapienziale che conduce alla ricerca dell'Essere Supremo. Continua

11

2009

<erasmo>: "Dan Brown salga al Vascello per stanare il simbolo": invito del Gran Maestro Gustavo Raffi allo scrittore americano: "solo un romanzo ma è bello cercare insieme un pezzo di verità" [CzzC: bel concetto della ricerca della verità se vien condotta con un romanziere per simpatia di occultismo ...]

La richiesta è già partita, la risposta non dovrebbe tardare. "Abbiamo invitato Dan Brown per un confronto aperto su 'Il Simbolo perduto' e la vera sapienza della Massoneria". [CzzC: bel concetto di sapienza ...     continua].

11
2009

Solidarietà del GOI per i terremotati d’Abruzzo: l’Oriente dell'Aquila rinasce; non si aspettavano tanta partecipazione. I fratelli aquilani della "Guglia d'Abruzzo" (996), stanchi ma soddisfatti, hanno accolto con sorrisi e abbracci i centocinquanta fratelli che da nord e sud d'Italia sono accorsi il 7 novembre nel capoluogo abruzzese per partecipare alle celebrazioni solenni della loro rinascita. ...

17/09

2009

Avvenire p30 (di Massimo Introvigne): Dan Brown ai piedi della massoneria anche quando parrebbe appuntarla (ma coi guanti di velluto): la ricerca di libertà dell’America è partita dal convincimento che i principi che governano la vita politica e sociale sono intimamente collegati con un ordine morale, basato sulla signoria di Dio Creatore, “fondati sulla legge di natura e sul Dio di questa natura”. DB fa passare invece quello gnostico-massonico come ethos fondante le origini dell’ethos USA, ma il Papa in America ha svelato il gioco di chi presenta maliziosamente le origini degli Stati Uniti come soltanto massoniche per legittimare un’emarginazione del cristianesimo dalla vita politica di oggi. A questo gioco possono contribuire anche i romanzi ...

07/03
2008

<pinotti>: La seconda parte, "Viaggio nella massoneria italiana", conduce per mano il lettore alla conoscenza delle principali obbedienze massoniche italiane. Si parte dal Grande Oriente d’Italia, ... è stato possibile intervistare estesamente il Gran maestro Gustavo Raffi sui temi più spinosi per la massoneria italiana.

21/11
2004

<repubblica>: il Gran Maestro Gustavo Raffi, repubblicano storico, parla di temi come la difesa della scuola pubblica: «va privilegiata, altrimenti si afferma un principio di diseguaglianza, di separazione tra culture», la globalizzazione: «è un fenomeno che non può essere circoscritto a un flusso di denaro e scambio di merci» ... Lui ribadisce: «non siamo una lobby di potere, la nostra è una scuola di pensiero che privilegia libertà e pluralismo, al nostro interno si ritrovano fratelli moderati, conservatori ...»   continua