«arriveremo a Roma» dice l’islam e ribadisce l’imam di Londra

al minuto 3:17 di questo filmato <youtube tempo giornale14/01/2015> ascolta l’intervistato imam di Londra Anjem Choudary:  «quello che sappiamo dalle profezie del messaggero è che il giudizio non arriverà finché un gruppo della nostra comunità non conquisterà Roma, quindi un giorno, statene certi, Roma sarà sotto la Sharia: ma guardate che è una cosa bella, non dovete avere paura, la democrazia ha fallito, così come il capitalismo, ... avete fallito, è l'islam il futuro dell'umanità.». [CzzC: se avesse parlato così un prete cattolico all’indirizzo di qualche altro stato non cristiano, sarebbe stato arrestato per minaccia dalla sua magistratura e il Vaticano, che non lo spretasse, sarebbe deferito alla corte dei diritti dell’uomo visto che per molto meno (per non avere una legge abortista) il Vaticano è stato accusato di tortura; ma chi gronda di petroldollari mezzalunati può contare sulla succube complicità non solo della Nato, ma anche delle nostre magistrature]

Vedi dello stesso filmato lo stesso imam minacciare: «chiunque insulti il profeta deve morire»

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 31/05/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: conquista Europa”; jihad, male mandatorio; educazione islamica; inarrestabile terrorismo se ...

 

↑2017.09.26 <tempi>: Erdogan: conquisteremo l’Europa come la conquistarono gli Ottomani: basta che ogni musulmano faccia cinque figli e l’Europa è presa

 

↑2015.01.14 <youtube tempo giornale>: Intervista all’imam di Londra A. Choudary: chiunque insulti il profeta deve morire; libertà di espressione è un eufemismo rispetto a quello che quel giornale faceva da anni ... Roma sarà sotto la Sharia e sarà cosa bella

 

↑2014.07.02 Messaggio del leader dello Stato islamico: «Conquisteremo Roma e ci impadroniremo del mondo» Per Al Baghdadi: «Terrorismo significa adorare Allah come Lui ha ordinato. Il terrorismo è il modo per i musulmani di vivere da musulmani, in modo onorevole con potenza e libertà»