CAPITALE UMANO e PLANNED PARENTHOOD: anche lucrando sul commercio di tessuti di abortiti?

come documenterebbe il video dell'orrore diffuso nel 2015 sulla vicenda del traffico di organi di bambini abortiti: anziché perseguire il reato di traffico d'organi, Kamala Harris annunciò di indagare sui diffusori del video per violazione della privacy.

[CzzC: scrissi nel 2015 (e indovinai) che c'era da scommettere che la cultura dominante avrebbe assolto la PP e forse condannato che filmò l'illegalità, anzi, forse decretando che la suddetta pratica PP non è illegale, magari col criterio del mors tua vita mea: cioè? Quel feto era destinato a morte per volontà della madre, ma, se parte di lui servisse per salvare vite altrui, il male compiuto con l’aborto sarebbe attenuato per parziale compensazione di bene. Criterio ineccepibile? Criterio criminale se l’operazione fumasse incenso alla dea pecunia, mentre se ne potrebbe discutere anche eticamente se gli abortiti alimentassero una banca dono tessuti sotto ferreo controllo internazionale che stronchi la speculazione ed impedisca che si facilitino aborti con l’alibi di questo barlume di bene].

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 31/01/2021; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: aborto; obiezione di coscienza in relazione all’aborto

 

2021.01.28 <post> Joe Biden ha cambiato una regola che impediva i finanziamenti federali a organizzazioni a favore dell’aborto. [CzzC: quanto si fa decidere Biden da Kamala? Tra gli esultanti ci sarà anche Lilianne Ploumen premiata in Vaticano con l'onorificenza dell’Ordine di San Gregorio Magno?]

 

2020.11.10 <provita> Kamala Harris appoggiò la cultura estrema dell'abortismo e del gender: da procuratore generale della California in difesa del colosso abortista Planned Parenthood annunciò che avrebbe indagato sui giornalisti del Center for Medical Progress (CMP), responsabili di aver documentato l’orrore del commercio di tessuti abortiti; <capradio> scagiona Kamala perché nessun accertamento penale è stato mai fatto per l'attività documentata dai video dell'orrore mentre gli attivisti anti-aborto sono stati accusati di aver violato le leggi statali sulla privacy. <google> da senatrice la Harris si distinse per aver torchiato Brian Buescher, giudice federale in Nebraska, perché appartenente ai Cavalieri di Colombo «che si sono opposti all’uguaglianza matrimoniale».

 

↑2020.11.05 Confidiamo che Joe Biden non attizzi guerre di regime change e spenga quelle accese col masso Nobel pace e analogamente confidiamo che Kamala Harris non imiti la H.Clinton. <timone> La Harris sarebbe un Obama 2.0? È una radical-dem che da procuratrice generale di San Francisco e poi dell’intera California, indagò contro la organizzazione pro life Center for medical progress che aveva documentato come l'abortista Planned Parenthood vendesse pezzi di feti umani a laboratori (violando più di una legge federale); riprenderanno pure i finanziamenti a ong abortiste?. <tempi> Biden sta a Kennedy come la Harris sta a quel P.Blanshard dell' "American Freedom and Catholic Power" bibbia dell’anticattolicesimo nello spazio pubblico americano [CzzC: chi attaccasse così la Harris perché intendesse criminalizzare l'aborto senza se-ma, anziché concentrarsi sulla difesa del diritto all'obiezione di coscienza, si incarterebbe in una intolleranza deleteria per la nostra testimonianza in attrattiva Gesù].

 

↑2019.09.12 <nbq> A San Francisco è in corso lo ‘strano’ processo che vede imputati, per “registrazioni illegali”, David Daleiden e Sandra Merritt, i giornalisti sotto copertura che tra il 2014 e il 2015 fecero emergere lo scandalo - con al centro Planned Parenthood - della compravendita di organi e tessuti di bambini abortiti. E ora una dirigente ammette che la sua azienda di biotech ha venduto a “ricercatori medici” cuori battenti e teste di bambini. Ecco le cronache dell’orrore. La giuria li ha condannati a 2M$ di danni; appello.

 

↑2015.08.17 <losai; provita2016>: minacciato e pedinato il giovane che ha svelato lo scandalo planned parenthood: rivelando il coinvolgimento dell’azienda nella gigantesca attività di commercio di organi e tessuti di bambini, il giornalista David Daleiden, 26 anni, è divenuto il principale bersaglio della società. Lo scandalo, di cui TV e testate giornalistiche della propaganda si guardano bene dal parlare, è velocemente divenuto di dominio pubblico in tutto il mondo grazie ai 5 video (dei 12 esistenti) messi in rete da Daleiden. Dopo scuse a dir poco discutibili, in cui il presidente ha chiesto perdono per “il tono” del Dr. Deborah Nucatola usato nel parlare della vendita dei tessuti fetali abortiti, è partita la vendetta nei confronti del “traditore”: l’avvocato del colosso americano ha infatti pubblicato 5 pagine in cui Daleiden viene accusato di vari capi, tra cui molestie alla Planned Parenthood e una probabile modifica ingannevole dei video messi in circolazione. [CzzC: attenzione, cbdi: qui sta il punto, se David si è o non è cautelato di essere in grado di dimostrare l’autenticità e la legalità delle riprese]

Ovvia la preoccupazione di Planned Parenthood e colleghi: dopo l’uscita del reportage una commissione della Camera e almeno due Stati hanno avviato indagini: “Questo video è ripugnante e strappa il cuore“, hanno dichiarato i leader repubblicani della Energy and Commerce Committee.

L’indagine del Congresso è stata annunciata dal presidente della Camera John A. Boehner, che ha invitato l’amministrazione Obama “a denunciare e fermare queste pratiche raccapriccianti“.

 

2015.08.04 <aleteia: video dell'orrore sulla vicenda del traffico di organi di bambini abortiti: un pranzo di lavoro fra la dottoressa Nucatola (Senior Director of Medical Services ai vertici del quartier generale del colosso degli aborti Planned Parenthood) e due finti imprenditori nel campo delle biotecnologie e interessati all’acquisto di tessuti fetali. La dottoressa, pasteggiando impassibile con vino rosso, racconta noncurante  il commercio illegale che Planned Parenthood farebbe di organi e altre parti dei bambini appena abortiti

 

2015.07.23 <tempi> Nuovo video accusa Planned Parenthood: «Parti di bambini abortiti cedute per “75 dollari a campione”». Il colosso dell’aborto Usa accusato di vendere organi fetali si difende: «Sono donazioni». Ma in un nuovo video “undercover” una manager chiede offerte.