modificato 09/02/2017

 

“Convertitevi o pagate la jizya” dice la Sharia1 agli infedeli monoteisti

Correlati: male mandatorio; Islam riformi educazione; inarrestabile terrorismo se culliamo regimi che uccidono abiuri e blasfemi

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

altrimenti farete la fine degli altri infedeli kafir;  contro i quali il testo sacro intima “Quando saranno trascorsi i mesi sacri ucciderete gli idolatri; se si convertono e pagano la Decima, lasciateli andare”.

<wikipedia>: Jizya dica un'imposta di compensazione, che gli islamici classici e gli odierni radicali impongono a cristiani ed ebrei (gente del libro, ma poi la tassa fu estesa anche a zoroastriani, sabei, mandei e infine agli indù, ai sikh e ai buddhisti) in contropartita di una protezione (dhimma) in analogia al pizzo della mafia: I Dhimmi<wikipedia>  che pagano la jizya sono esentati va dal servizio militare e dal pagamento della zakat. Vedi anche patto di Omar. Lo status di dhimmi venne applicato a milioni di persone vissute tra l'Oceano Atlantico e l'India dal VII secolo all'epoca moderna. Nel tempo, molti si convertirono all'Islam e, se pur ci fu qualche conversione volontaria, le conversioni forzate giocarono un ruolo crescente soprattutto dal XII secolo sotto gli Almohadi nel Maghreb e in al-Andalus, in Persia e in Egitto, dove il Cristianesimo copto era ancora la religione numericamente dominante. Ma la forzatura è negata da illuminati nostrani, ad esempio il prof Campanini di Uni_TN.

Comunque confidiamo in spiragli di apertura: ad es. 2017.02.07 ulema del Marocco cancellano ....

 

 

19/12
2016

<stampa>: così il Marocco usa l’Islam per combattere la jihad: quaderni religiosi e riforma dei testi scolastici per decostruire l’uso estremista di concetti come guerra santa, jizya, califfato con l’eliminazione dei passi più «radicali»: per molti laici si tratta di emendamenti «cosmetici» [CzzC: ma il cammino è questo]

19/05
2016

<giornale>: a Mosul l’Isis brucia viva una bambina cristiana dopo che la madre aveva tardato a pagare la jizya [CzzC: vorrei sperare che non sia vero, che sia notizia montata dall’Isis ad arte per terrorizzare i cristiani là e qui da noi]

14/01
2015

<youtube>: Intervista all’imam di Londra: chiunque insulti il profeta deve morire; libertà di espressione è un eufemismo rispetto a quello che quel giornale faceva da anni ... Roma sarà sotto la Sharia e sarà cosa bella

05/11
2014

Prof Campanini/Uni_TN nega che Islam si sia imposto con la spada perché: Qui c’è il problema storico secondo il quale si dice che una tendenza dei musulmani era quella di imporre la conversione con la spada: ma questo non è vero per una serie di motivi tra cui uno molto banale, cioè che i musulmani, quando conquistavano i paesi non musulmani, ai non musulmani imponevano una tassa: allora gli arabi scoraggiavano le conversioni, perché altrimenti non prendevano le tasse. [mp3] [CzzC: intervenni alla fine dall'uditorio ...]

20/07
2014

all’Angelus/video il Papa prega e invoca pace ancora una volta per i cristiani perseguitati in Iraq e in altre parti del Medio Oriente. “lì i nostri fratelli sono perseguitati, sono cacciati via, devono lasciare le loro case senza avere la possibilità di portare niente! ...”. [CzzC: i miliziani dell’ISIS hanno segnato le case dei cristiani con la N di Nasara (=cristiani): andate o convertitevi o pagate la jizya; mentre prego col Papa, mi sconforta l’inerzia dell’ONU: che fanno? Sono impegnati ad accusare il Vaticano di tortura?]