Santità asiatica, SPIRITUALITÀ ASIATICA, secondo i gesuiti trentini

Rendo omaggio a quelle parti delle religioni dell'Asia che esaltassero la dignità umana come Gesù ci ha fatta conoscere e collaborassero a difenderla e a promuoverla, anche se in questa pagina mi troverai più attento a segnalare aspetti che potrebbero portare a ledere quella dignità quantomeno in termini di darwinismo sociale e di intolleranza indo-buddista.

 [Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 16/08/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: dignità umana; leadership ignaziana, Yoga

 

2018.08.02 <foglio> La pericolosità del politeismo: l'induismo a differenza della religione coranica non si espande in Europa fisicamente, ma spiritualmente, sottilmente, alimentando un sincretismo gesuitico e yoga che insegna “Dio come puro vuoto". Il viaggio in India lo facevano i Beatles, adesso lo fa Arisa. Vedi libro, Cristo o l’India i pericoli di una conciliazione impossibile, scritto da Roberto Dal Bosco, pubblicato da Fede & Cultura: vi si documenta la crescente pericolosità del fondamentalismo induista, il suo accanimento anticristiano

 

↑2017.04.26 <nosatan>: Meditazione orientale e yoga? Anche “No, grazie ” dice pure Claudia Koll <vid> a pratiche invocatorie di idoli. Lo yoga si muove “su diversi livelli” diceva Ratzinger nell’intervista del 1999 ad Ignazio Artizzu e ti può portare all’esoterismo, all’evocazione delle “potenze” per diventare il “dio” di se stessi (gnosi)

 

↑2014.08.20 Nell’economia globalizzata si stanno dimostrando vincenti i Paesi che lasciano più campo libero al darwinismo sociale rispetto a quelli che rispettano la dignità anche dei meno forti (Paesi solitamente cresciuti da radici cristiane) col risultato che i secondi, se non vogliono soccombere nella competizione, iniziano a

- smantellare parte dello stato sociale e a sfruttare di più i lavoratori

- copiare dal capicomunismo cinese

- favorire le spiritualità asiatiche (induismo, buddismo) tendenzialmente non oppositive al darwinismo sociale come il cristianesimo con i suoi valori di carità uguaglianza, fratellanza, opzione preferenziale per il povero/debole,

favorire l’islam,  la religione che più facilmente consente a grandi ricconi (come le famiglie wahhabbite) di spadroneggiare senza che i sottomessi possano infastidirli con i suddetti valori cristiani (islam = sottomissione).

 

↑2014.06.gg Fractio Panis di Giugno2014p9 pubblicizza i corsi estivi nel convento dei cappuccini di Condino_TN con endorsement a Vito Mancuso che a sua volta si auto-pubblicizza: sua la riflessione teologica su Teologia e spiritualità della natura (spunti tratti dall'ikebana e dalla Psicosintesi), mentre Claudia Sticker, specializzatasi a Zurigo e iscritta alla Sicool, intratterrà i meditanti su Polarity Yoga e Costellazioni familiari [CzzC: ovviamente senza confonderci con le costellazioni familiari sciamaniche e i nodi karmici].

 

↑2012.12.gg Fractio panis Dicembre 2012: pag 9 critiche di Fractio panis al progetto di nuova evangelizzazione. Il Padre Generale dei Gesuiti, Adolfo Nicolàs, ha partecipato al recente Sinodo dei Vescovi e risponde ... marcando quelle che ritiene «insufficienze» del Sinodo: «Mancanza di riflessione sulla Prima Evangelizzazione... poca consapevolezza e/o conoscenza della storia dell’evangelizzazione» e «con piacere»  passa a trattare della «santità “asiatica”» [CzzC: ho in cantiere una pagina sul Buddismo per aiutare a discernere in merito] e sul «perché i missionari non siano stati capaci di “vedere” questi meravigliosi segni come opera di Dio» ... «Ma io non ho una teoria della salvezza»