Perché la carne possa essere considerata Ḥalāl, gli animali devono essere coscienti al momento dell'uccisione che deve essere procurata recidendo la trachea e l'esofago e sopravvenire per il dissanguamento completo dell'animale

<wikipedia> Secondo coloro che aderiscono alla Dhabīḥa Ḥalāl, perché il cibo possa essere considerato ḥalāl esso non deve essere una sostanza proibita e la carne deve essere stata macellata secondo le linee guida tradizionali indicate nella Sunna e qui riprese in titolo.

I nostrani contagiati da bestialite che fanno blocchi stradali contro la sagra della ciuiga si guardano bene dall’esibirsi altrettanto feroci e invasivi contro chi fa soffrire gli animali macellandoli col metodo halal.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 18/04/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Sunna, Islam riformi educazione e letteralismo, abolisca male fisico mandatorio jihad, donna nell’islam; dichiarazione islamica dei diritti umani; Sharia nel diritto occidentale, kitman

 

2018.04.16 <stampa, tempi> Il partito islamista che spaventa il Belgio: “Introdurremo la sharia all’occidentale”, cibo halal, velo nelle scuole, posti separati per uomini e donne sugli autobus; il partito sarà presente alle amministrative di ottobre. [CzzC: danni da immigrazionismo? Multiculturalismo irresponsabile a fronte dei renitenti all’integrazione?]

 

↑2017.08.23 <ansa>: La Festa islamica del Sacrificio, o dello sgozzamento, Aid al-Adha, si celebra quest'anno a partire da venerdì primo settembre <nbq>: per l’occasione ecco sgozzati (modo halal senza il previo stordimento previsto dalla legge sulla macellazione) decine di migliaia di capi di ovini, caprini o bovini come previsto dalla tradizione rituale. Silenzio generale da parte di animalisti che invece sbraitano per la macellazione di agnelli pasquali ancorché regolarmente storditi.