modificato 02/12/2016

 

Mani pulite (e colorate?)

Correlati: giustizia amministrata, orologeria; efficientare la P.A., corruzione, tangenti, paradisi fiscali, reato-peccato, PD

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<corriere2012>: Gli eccessi e gli errori non furono pochi ... fu spazzata via un’intera classe politica con troppe sentenze mediatiche e non sempre adeguata tutela delle garanzie individuali. Più di tremila gli imputati: ogni dieci di loro quattro i condannati, quattro i prescritti, due gli assolti.

Un potere può montare a detrimento di altri poteri democraticamente eletti, con tempismo e fuga di notizie quantomeno sospetti. Una non trascurabile parte della amministrazione della giustizia in Italia, ad esempio

- viene vista perseguire reati di presunta corruzione e concussione con parzialità ideologico-cromatica come se la polstrada multasse solo le targhe pari e chiudesse un occhio su quelle dispari;

- viene vista esercitare il potere giudiziario ad orologeria selettiva quasi come trampolino di lancio elezioni nello schieramento ideologico-partitico inviso, tanto che perfino qualche massone la critica (pur essendo notevole la densità differenziale di massoni tra gli amministratori della giustizia): l' immagine pubblica della magistratura italiana ha perso «la sua sacralità in una politicità e politicizzazione data per scontata più che contestata»;

- è ai vertici della lentezza mondiale per i processi e per numero di procedimenti che cadono in prescrizione;

- è stata derisa nel mondo per stregoneria (accusò i geo-tecnici di non essere riusciti a fare i maghi prevedendo il terremoto dell’Aquila).

<wikipedia> mani pulite: una serie di indagini giudiziarie condotte a livello nazionale nei confronti di esponenti della politica, dell'economia e delle istituzioni italiane. Le inchieste furono inizialmente condotte da un pool della Procura della Repubblica di Milano (formato dai magistrati Antonio Di Pietro, Piercamillo Davigo, Francesco Greco, Gherardo Colombo, Tiziana Parenti, Ilda Boccassini e guidato dal procuratore capo Francesco Saverio Borrelli e dal suo vice Gerardo D'Ambrosio) ... posero le basi di una rivoluzione nella scena politica italiana. Partiti storici come la Democrazia Cristiana, il Partito Socialista Italiano, il Partito Liberale Italiano sparirono ... tanto da far parlare di un passaggio ad una Seconda Repubblica.

 

 

31/08
2012

NAPOLITANO INTERCETTATO/ Cacciari: i pm governano l'Italia. «La campagna di insinuazioni e sospetti nei confronti del Presidente della Repubblica ha raggiunto un nuovo apice», comunicava, ieri, la presidenza della Repubblica ricordando come Napolitano abbia deciso di «ricorrere alla Corte costituzionale a tutela non della sua persona ma delle prerogative proprie dell'istituzione».

23/03
2012

Il pool di Mani Pulite 20 anni dopo: ospiti di Santoro Antonio Di Pietro, Gherardo Colombo e Piercamillo Davigo (Corriere)

12/02
2012

<corriere>: la corruzione dopo mani pulite: anni perduti; gli eccessi e gli errori non furono pochi ... fu spazzata via un’intera classe politica con troppe sentenze mediatiche e non sempre adeguata tutela delle garanzie individuali. Più di tremila gli imputati: ogni dieci di loro quattro i condannati, quattro i prescritti, due gli assolti.