ultima modifica il 25/11/2017

 

Nostrani illuminati aiutano studiosi islamici a conciliare l’islam con la massoneria

Correlati: sufismo no intolleranza; dichiarazione islamica diritti umani

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<avvenire 18/12/2014 in Senegal gli intellettuali musulmani discutono sulla possibilità di conciliare l’islam con la massoneria; vedi anche potenza della massoneria africana.

[CzzC: trovo conferma di quanto la massoneria sia sbilanciata pro islam, il che darebbe chiavi di lettura anche sull’inciucio occidentale con il jihadismo sterminatore di cristiani e relativo curato oblio]

 

 

04/01
2016

<iodonna>: Alberto Fabio Ambrosio: i sufi sono attenzionati dalla massoneria fin da quando fece il suo ingresso nell’Impero ottomano: le logge massoniche vengono assimilate all’equivalente (occidentale) delle confraternite sufi; alcuni sufi erano anche massoni, e almeno quattro sheykh al-Islam erano affiliati alla massoneria

18/12
2014

<avvenire 18/12/2014>: Potenza della massoneria africana, ispirata soprattutto da quella francese: mentre in Senegal gli intellettuali musulmani discutono sulla possibilità di conciliare l’islam con la massoneria, in Nigeria si assiste all’emergere di una massoneria etnica; molti leader politici africani, defunti e viventi, sono o sono stati legati alla massoneria; solo in Liberia si sono succeduti 17 presidenti massoni, di cui 5 gran maestri; qualche leader filo lumi commise crimini a non finire. [CzzC: trovo conferma di quanto la massoneria sia sbilanciata pro islam, il che darebbe chiavi di lettura anche sull’inciucio occidentale con il jihadismo sterminatore di cristiani e relativo curato oblio]

19/09
2014

L’intolleranza nell’islam sarebbe prescritta con insegnamenti dall’alto? Alla cena solidale di Mbili sono al tavolo con FC che era andato in Senegal a portare aiuti per la costruzione di opere sociali: nei villaggi frequentati ha trovato ottime relazioni tra la minoranza cristiana e la maggioranza islamica, tanto che si invitano reciprocamente alle rispettive festività e si celebrano matrimoni anche misti senza conversioni forzate, pure nel caso di una donna islamica che sposasse un uomo cristiano per il che altrove sarebbe condannata come Meriam. Gli chiedo se si tratta di un caso di paradiso di tolleranza: si rattrista  un po’ mentre mi narra di minacce incombenti per questa pace, e non da parte del popolo semplice, ma dalla più dotta docenza islamica; in che senso? I giovani che vanno all’università di Casablanca o del Cairo tornano indottrinati integralisti cui non sta più bene quel clima di tolleranza verso i cosiddetti infedeli (kafir).

07/11
2011

<controcontempor>: sufismo e massoneria: in un testo massonico inglese del 1726 “The Grand Mystery Laid Open” alle due domande (come è chiamato Dio? Chi fu il primo Massone?) viene risposto “Laylah Illallah” ovvero non vi è altro Dio che Allah, il primo dei cinque pilastri dell’Islam. Il noto esploratore e massone inglese Sir Richard Burton, lo scopritore del lago Tanganika in Africa, scrisse: “Il Sufismo è stato il genitore orientale della Massoneria”.  continua ...

07/11
2005

<ilDialogo>: Sufi e massoni: la luce esoterica. Il sufi non impone la sua linea di condotta etica con la forza. Ciò sarebbe contrario all’ indicazione coranica che afferma: nessuna costrizione in fatto di religione. L’iniziato opera emblematicamente sul proprio io, che da pietra grezza diventa pietra levigata e squadrata, sino a giunger al grado di uomo perfetto, le tappe sono 33.