modificato 22/11/2017

 

Card Schönborn: 333 anni fa Vienna fu salvata; ora molti musulmani ritentano e dicono: questa Europa è alla fine

Correlati: islamismo alla conquista dell’Europa

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<nbq 2017.11.22> La visione di Giovanni Paolo II relativa alla conquista islamica dell’Europa è realistica?

Germania: lo scorso anno oltre 160k persone hanno abbandonato in Germania la chiesa cattolica (anche per la Kirchensteuer) e sono state chiuse 537 parrocchie. Nella diocesi di Trier, culla della comunità cattolica più antica, nel giro di tre anni le parrocchie passeranno da 903 a 35. A Essen su 259 parrocchie ne sono rimaste aperte 43. Arretrano sia cattolici sia protestanti: secondo Die Welt: i 24M di cattolici e i 23M di protestanti perdono ogni anno circa 500k unità. Il panorama religioso tedesco vedrà dunque nell’immediato futuro una maggioranza di atei o agnostici, e due religioni minoritarie, cristianesimo e islam, di cui la seconda però, a differenza della prima è in rapida espansione, ed è determinata a far sentire la sua voce e a cercare di stabilire, per le sue caratteristiche, qualche forma di supremazia. “Il cristianesimo sta letteralmente morendo in Europa”. Negli anni ’80 moschee e sale di orazione erano circa 700; adesso sono più di 2500. La Turchia controlla 900 moschee in De e ha finanziato la costruzione di una mega-moschea a Colonia col minareto più alto d’Europa. Anche l’Arabia Saudita si è fatta avanti, proponendo di costruire 200 nuove moschee.

Austria: l’11 settembre scorso il cardinale Christoph Schönborn, arcivescovo di Vienna ha ammonito l’Europa perché rischia di perdere la sua “eredità cristiana” e ha ipotizzato il pericolo che nel suo futuro ci possa essere “una conquista islamica”. Il cardinale parlava nella cattedrale di Vienna, in occasione della festa che commemora la vittoria decisiva della coalizione cristiana sull’esercito dell’Impero ottomano nell’assedio della città nel 1683. “In questo giorno, 333 anni fa, Vienna fu salvata”, ha detto. “Ci sarà adesso un terzo tentativo di una conquista islamica dell’Europa? Molti musulmani pensano così, e lo desiderano, e dicono: questa Europa è alla fine”.

Francia: nell’arco di quaranta anni, in base alle tendenze demografiche attuali, si avrà una maggioranza musulmana. È la conclusione – naturalmente passibile di dibattito e di dissenso, come sempre in questi casi di proiezioni a lungo termine – di uno studioso ed economista francese, Charles Gave, che l’ha pubblicata sul sito del suo think tank, Libertés. Gave parla di una graduale “sparizione delle popolazioni europee”, a fronte di un robusto tasso di nascite dei musulmani.