modificato 18/03/2017

 

Esibizione di spogliarelliste, perfino all’altare della patria

Correlati: dignità della donna; femen; pussy riot

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

Per attirare l’attenzione sul rispetto della dignità della donna potrebbe starci talvolta anche qualche esibizione osé purché non offensiva di ciò che altri abbiano di più caro, come i simboli del sacro o della patria. Per discernere tra provocazione benefica e malefica, potresti misurare sull’insieme di queste spogliarelliste la densità differenziale di quelle che si battano contro l’utero in affitto, contro i regimi (ad es. wahhabiti) che impongono il velo o contro quelli che non vietano i matrimoni precoci: potresti scoprire un rapporto inversamente anziché direttamente proporzionale, soprattutto se alle suddette esibizioniste chiedessi di protestare contro i ben paganti wahhabiti.

 

 

 

16/03
2017

<tempi>: Presentata un’interrogazione al ministro della Difesa e a quello degli Interni a proposito della foto delle femministe senza mutande all’Altare della Patria l’8/03. [CzzC: stanti le ben maggiori priorità disattese da governo e parlamento per il bene comune degli italiani, mi sembrerebbe un'esagerazione (alterazione delle priorità) dedicare tempo per trattare un'interrogazione parlamentare (come si tentò per l'orsa Daniza) sulle esibizioniste che si mostrarono senza mutande ...: per promuovere il rispetto della dignità della donna potrebbe starci talvolta anche qualche esibizione osé, purché ...   vedi sommario]

09/03
2017

<imola>: femministe si esibiscono senza mutande all’altare della patria/Vittoriano; a Milano davanti al palazzo della Regione alcune manifestanti con il volto coperto hanno sollevato la tunica nera mostrando i genitali al grido di «Contro il controllo dei nostri corpi» [CzzC: tra queste italiche femministe rispetto a quelle francesi è assai minore la densità di quelle che si battono contro l’utero in affitto: perché? Qui da noi la specie di cui sopra sarebbe ancora troppo eterodiretta da lumi cattofobici ...]

08/03
2017

Festa della donna womensday <avsi>: 8 volti e 8 storie di donne che nelle periferie sperdute del mondo accendono sviluppo e contagiano speranza. Di ben altra valenza le spogliarelliste all’altare della patria pro soliti illuminati sogghignanti ogni volta che riuscissero a provocare sensibilità filo-cristiane come con femen e pussy riot.