Collaboratori dell'Onu e di diverse ONG accusati di sfruttamento sessuale in missione

Alcuni operatori che in Siria consegnano aiuti umanitari per conto ONU e di varie ONG hanno sfruttato sessualmente donne siriane, chiedendo loro prestazioni sessuali in cambio del cibo. Lo scandalo si aggiunge alle rivelazioni di abusi sessuali che hanno toccato giganti come Save the Chidren, Oxfam, Unicef, Plan International.

[Pagina senza pretese di esaustivitā o imparzialitā, modificata 12/09/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: ricatti sessuali, schiavismo, stupri, prostituzione, ricatti in cinematografia; navi ong

 

2018.02.27 <repubbl mattino LaRadioNeParla28Feb.mp3> Collaboratori dell'Onu e di diverse ONG accusati di sfruttamento sessuale in missione. Alcuni operatori che in Siria consegnano aiuti umanitari per conto ONU e di varie ONG hanno sfruttato sessualmente donne siriane, chiedendo loro prestazioni sessuali in cambio del cibo. Lo scandalo si aggiunge alle rivelazioni di abusi sessuali che hanno toccato giganti come Save the Chidren, Oxfam, Unicef, Plan International.

 

↑2018.02.25 <ticino> Dopo lo scandalo sugli abusi sessuali che nelle scorse settimane ha colpito diverse organizzazioni umanitarie come Oxfam, Plan International e Save the Children, anche la Croce Rossa Internazionale si aggiunge alla lista. Dal 2015 il CICR (Comitato Internazionale della Croce Rossa) ha allontanato tramite licenziamento 21 membri del personale dopo che questi sono stati accusati di aver fatto sesso a pagamento.

 

↑2018.02.12 <ansa> si dimette Penny Lawrence, la n2 della ong Oxfam, per lo scandalo sessuale che ha coinvolto alcuni dello staff nel corso delle crisi umanitarie in Ciad e ad Haiti: <repubbl, stampa>: chi doveva soccorrere partecipava a orge ingaggiando prostitute anche giovanissime. Ma ci sarebbero anche casi riconducibili collaboratori di Save the Children (10 denunciati) e due a Christian Aid (filo Us-Uk-Il), mentre la Croce Rossa britannica risulta aver ammesso 5 casi di denunce di molestie a carico di propri volontari in patria.