modificato 17/08/2016

 

Wahhabiti massacrano inermi in Yemen, complici Us-Uk-Francia

Correlati: Arabia Saudita 1°importatore di armi al mondo foraggiò Isis fondamentalista ricattarice dell’ONU eppure ai vertici di UNHRC preferita da illuminati

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

provocando una delle crisi umanitarie più gravi al mondo, se non la più grave in assoluto, con il 70% dei 24M di yemeniti che rischia di morire di fame. Traggo da <movisol>: nello Yemen si uccidono uomini e memoria. Il 29/06/2016 il deputato socialista Hervé Féron [CzzC: forse non è filo-massone] del dipartimento Meurthe et Moselle ha organizzando una conferenza per denunciare i danni terribili provocati dalla vergognosa guerra condotta dall’Arabia Saudita [CzzC: assunta ai vertici di UNHRC], con il sostegno degli Stati Uniti, del Regno Unito e della Francia, in Yemen contro gli ḥuthi (sciiti vicini a Iran) dopo la loro presa del potere nello Yemen del 2014, generando, a quanto riferiscono le organizzazioni di soccorso internazionali, una delle crisi umanitarie più gravi al mondo, se non la più grave in assoluto, con il 70 percento dei 24milioni di yemeniti che rischia di morire di fame. Dal marzo 2015 si contano più di 7 mila morti, tra i quali numerosi civili, 10 mila feriti e 1,2 milioni di profughi. Oltre a siti archeologici patrimonio dell'umanità, la illuminata coalizione colpisce la diga di Ma’rib, l’antica città di Barāqiš e il Museo regionale di Ḏamar, confermando la tesi che esista una volontà di distruggere una cultura e la sua memoria storica. [CzzC: quanta guerra, quanti inermi massacrati, quanta devastazione colla tua illuminata complicità caro massoNobel Pace]