Misericordia verso i CARCERATI e recupero della loro umanità

Apac, il "carcere senza carceri”: <tracce lastampa>: «Libero per uno che mi ha abbracciato»; <CoopGiotto luiss> quando il lavoro diventa occasione di recupero.

<wikipedia>: carcere è detto anche prigione, galera, casa circondariale, casa di reclusione o istituto di pena: vi si trovano sia definitivamente condannati sia soggetti in attesa di giudizio. Lo stato dovrebbe provvedere alla rieducazione del condannato, ma ...  Fa proprio parte delle opere di misericordia cristiane il prodigarsi per il recupero dell’umanità dei carcerati ...

 [Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 25/01/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: carità in verità, correzione fraterna, moralità reato perdono, catechesi in parrocchia

 

2019.01.25 Carcerati: "Qui entra l'uomo, il peccato resta fuori". È questa la geniale intuizione dell’avvocato Mario Ottoboni, scomparso 14Gen, che portò nel 1972 in Brasile alla fondazione delle Apac, le carceri senza carcerieri, luoghi dove si tocca con mano quanto la misericordia possa cambiare il cuore dell’uomo più delle sbarre <meetingMostra2016>.

 

↑2018.09.08 <argenta imola> alla cooperativa sociale <Giotto> il premio CLAI “100% italiano”: scelta per l’impegno verso le fasce sociali più deboli e per dare la possibilità di riscatto personale e di reinserimento ai detenuti delle carceri attraverso il lavoro: Clai e la Cooperativa Sociale Giotto sono unite da una forte responsabilità sociale che mette al centro la persona con i suoi bisogni e le sue aspirazioni partendo dal concetto che lavoro significa dignità

 

↑2016.01.25 <>

 

↑2016.09.23 Assistetti <radioradicale.vid> alla testimonianza diretta di Daniel Luiz da Silva (Brasile): era a capo di una banda criminale, arrestato, tentò ripetutamente la fuga, fu accolto in Apac, il "carcere senza carceri”: <tracce lastampa>: «Libero per uno che mi ha abbracciato»

 

↑2016.02.24 <vita>: La cooperativa del carcere padovano, Giotto, si conquista un lungo reportage su uno dei settimanali parigini più popolari, Paris Match. Con questi modelli l’Italia è molto avanti [CzzC: ma, soprattutto, queste testimonianze alimentano speranza e voglia di vivere anche a chi è fuori del carcere]

 

↑2016.01.12 <tracce youtube>: Alla presentazione del libro di Papa Francesco parla il carcerato cinese Zhang Agostino Jianqing "ho 30 anni e vengo dalla Cina, sono in carcere per la seconda volta, ma a un volontario, Gildo, ... lungo percorso ... Dopo il Battesimo ho capito tutta la Misericordia di cui sono stato oggetto anche quando non me ne rendevo conto"

 

↑2010.09.03 Carcere di PD: ugandesi con Rose visitano alcuni amici detenuti, poche ore insieme, nulla più come prima

 

↑2010.08.25 Facebook: 'Preghiera del rosario per e con i carcerati '