modificato 04/11/2017

 

Giuseppe Mussari: Abi, Mps, massone

Correlati: nomi di massoni, finanza cinica Mps

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<fattoq 2013.02.06>: Caso Mps, Gioele Magaldi: “Giuseppe MUSSARI è nella massoneria da molto tempo”: l'ex numero uno dell'Abi, dimessosi in seguito allo scandalo Mps, è un massone: "È stato iniziato 'libero muratore' quando cominciò la sua scalata al potere".

<50k.corriere>: nato a Catanzaro 20/07/1962. Presidente Fondazione Mps a 39 anni, presidente della banca senese a 44, presidente dell’Abi a 48, fuori da tutto a 50, oggi imputato. Iniziò Medicina poi passò a Legge. «Entrò subito nella Fgci, se lo ricordano in molti per il suo marcato accento calabrese, l’eskimo, la kefiah, il capello lungo» (Stefano Feltri). [CzzC: il contagio da sessantonite costa caro anche a tanti innocenti]. Laurea nel 1988. Alla festa c’era anche Luigi Berlinguer, fratello di Enrico e allora potente rettore dell’Ateneo. Senza neppure conoscere l’inglese, di banche ne sapeva quanto chiunque abbia un conto corrente. In Mps si fanno i sindaci, i presidenti della provincia, i segretari di partito. Il consiglio di amministrazione è la stanza di compensazione di tutti i poteri forti locali, compresa la Curia e l’Università che hanno un proprio rappresentante. A Siena il Mps lo chiamavano Babbo Monte o «la mucchina»: sino al 2010, oltre 100M€/anno per Comune, Provincia, l’Arci comunista e la democristiana Libertas, le contrade e le parrocchie. «Mussari è oramai diventato il dominus di Siena: in città non si muove foglia senza il suo parere» (Feltri). 2006.04 salto dalla Fondazione a presidenza Banca. Se Mussari vuole l’Antonveneta se la prende dal Santander, 9 miliardi e dice al mercato: «Non abbiamo pagato un prezzo caro per Antonveneta». Nel 2011 i postumi dell’acquisizione Antonveneta e l’effetto zavorra di un portafoglio pieno di titoli di Stato favoriscono perdite e svalutazioni per miliardi di euro. Intanto nel 2010 Mussari era diventato anche presidente dell’Abi. La procura di Siena partì con un’inchiesta per una serie di presunti reati, sia precedenti che successivi all’acquisto di Antonveneta. Le indagini deflagrarono in tutto il Paese il 22/01/2013, quando il Fatto Quotidiano titolò in prima pagina: «Mps, i conti truccati». Mussari la sera stessa dello scoop del Fatto si dimise da presidente Abi: finimondo: la risposta della classe dirigente «non sapevamo nulla». Cominciarono veleni e segreti. Lo scandalo si gonfiò fino al giallo del direttore della Comunicazione e Marketing Mps, David Rossi, morì suicida il 6 di marzo, giù dalla finestra del suo ufficio su un vicolo all’interno del comprensorio di Rocca Salimbeni.

vedi anche wikipedia, Panorama, huffington che lo chiama il tesoriere del PD, >: avvocato, banchiere, presidente ABI dal 15 luglio 2010 al 22 gennaio 2013

 

 

03/11
2017

<affariIt>: Bankitalia sapeva già da 2010.09 (due anni prima che partisse l'inchiesta) che Mps stava nascondendo una perdita di centinaia di milioni di euro verso Deutsche Bank? L'agenzia finanziaria Bloomberg ritiene che lo dimostri un report ispettivo di via Nazionale emerso nell'udienza del 03/10 del processo in corso a Milano. Molti dei 16 imputati all'epoca erano ai vertici di MPS (Mussari, Vigni, ...)

07/01
2017

e se il buco di MPS, anziché tutti gli italiani, dovesse pagarlo la galassia filo PD filo Mussari che più ha munto la mucca? <fb/videoSgarbi> lì MPS era più dello stato

14/12
2016

<intopic>: Acquisti disinvolti e bonus milionari Così la «cupola» ha dissanguato il Monte: il gup di Milano ha deciso il rinvio a giudizio per l'ex presidente di Mps Giuseppe Mussari e altre 12 persone nell'ambito del procedimento ...

01/10
2016

<fattoq repubblica>: Mps, a processo a Milano ex vertici Giuseppe Mussari, Antonio Vigni e Gianluca Baldassarri: al centro delle indagini ci sono le operazioni sui derivati che secondo l’accusa sarebbero servite a mascherare nei bilanci le perdite realizzate da Rocca Salimbeni dopo l’acquisto di Antonveneta

29/01
2015

<repubblica>: Mps, per i giudici "disegno criminoso" degli ex vertici. Le motivazioni della sentenza che ha condannato Mussari, Vigni e Baldassari a tre anni e mezzo, nell'inchiesta sul derivato Alexandria con Nomura. Respinta la tesi difensiva per cui l'ex presidente "non capì i tecnicismi del contratto"

 

04/04
2013

<repubblica>: Le primarie dei massoni sotto le logge di Siena: si affollano "papabili" e polemiche, non sempre di alto profilo morale ... L' opposizione interna accusa il GM Raffi quasi uscente di aver partecipato al "Groviglio armonioso" di Siena, dove la massoneria di sinistra vicina al PD ha cooptato anche quella di destra vicina al Popolo delle libertà. Giuseppe Mussari e Denis Verdini assisi insieme, pur con diversi gradi di potere, su MPS. Raffi, che è stato consulente legale della banca senese, nega con forza, dice che la Massoneria «non ha le mani sul Monte, non controlla niente, né è interessata a farlo». Ma la formula del "Groviglio armonioso", che riassume plasticamente gli intrecci nella politica e nel capitalismo feudal-relazionale consolidati intorno al Monte prima dello scandalo, è stata coniata da Stefano Bisi, presidente del Collegio dei Maestri venerabili del GOI Toscana (in pole position).

 

06/02
2013

<lettera43>: Mps, l'ombra della massoneria: La denuncia: Siena controllata dalle logge. Soldi e potere. <ilfattoquotidiano>: Caso Mps, Gioele Magaldi: “Mussari è nella massoneria da molto tempo”; il fondatore del Grande Oriente Democratico non ha dubbi: l'ex numero uno dell'Abi, dimessosi in seguito allo scandalo del Monte dei Paschi, è un massone: "E' stato iniziato 'libero muratore' quando cominciò la sua scalata al potere". Poi parla di Giuliano Amato, Luigi Berlinguer e Denis Verdini. Chi è Giuseppe Mussari