modificato 04/05/2017

 

La Germania vende armi ai wahhabiti: non vuol essere da meno di Francia e It?

Correlati: Paesi Nato armatori di turco-wahhabiti e di altri regimi foraggiatori di terroristi e stramatori di diritti umani

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<huff2016.12.13, giornale>: Angela Merkel: la vendita di armi a "stati canaglia" (e relative implicazioni con il terrorismo).

<wikipedia>: il 27/07/2000 Francia, Germania, Inghilterra, Spagna, Italia e Svezia avevano stipulato a Farnborough un accordo di uniformità di leggi in ambito di vendita di armi [CzzC: che sia anche per questo che gareggiano nell’incrementare l’export di armi?]

 

 

08/12
2016

<magazine>: Le contraddizioni di quella Germania che “silenziosamente” vende armi all’Arabia Saudita. Secondo quanto pubblicato di recente dallo Spiegel, il governo federale tedesco ha approvato una consistente fornitura di spolette da destinare all’Arabia Saudita, attualmente in guerra contro lo Yemen

27/10
2016

<lokknews>: Wahhabiti ed Erdogan i primi clienti di armi della Germania. Tra i principali acquirenti l'Arabia Saudita. Ma scala posizioni anche la Turchia

23/10
2016

<sussidiario>: bombe italiane in Yemen / Arabia Saudita: non si placano le polemiche (Le Iene Show, 23 ottobre 2016); interrogato il governo Merkel: due bombe inesplose sarebbero state fabbricate in Italia, da una società tedesca

13/06
2016

<affariIt>: Germania, record di vendita di armi. Merkel porta gli incassi a 8G€: aveva promesso di ridurre la vendita di armi, ma in un anno si è passati da 4G€ a 8G€: nel 2015 vendita record di carri armati Leopard al Qatar [CzzC: è wahhabita] per 1,6G€, in primissima fila l'Arabia Saudita [CzzC: primo importatore di armi al mondo]; la cifra annunciata non tiene nemmeno conto delle esportazioni fatte in collaborazione con altri Paesi e organismi internazionali come la Nato. Solo Us e Russia esportano di più della Germania.