ROMANIA

mi è caro ricordare come aiutammo anche negli studi una ragazza di Blaj

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 02/07/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: il libro nero del comunismo; Pitesti genocidio delle anime

 

<google>

 

2019.06.02 <stampa> nel «Campo della Libertà» a Blaj/Romania, Fr1 beatifica sette vescovi martiri del regime comunista: i regimi si antepongono «come norma alla stessa vita». «Oggi riappaiono nuove ideologie che cercano di sradicare la gente dalle sue tradizioni»

 

↑2010.03.28 Pitesti: «genocidio delle anime» 1949-1952 per rieducare gli oppositori del regime con efferate torture, inducendo carnefici gli stessi detenuti; barbarie democraticamente celata per timore degli ancora influenti nostalgici del comunismo. [CzzC: trascrivo.htm da ares/bistolfi/fertilio.pd. Vedi anche Corriere 28/03/2010: Romania, l'horror estremo - Dario Fertilio racconta l’esperimento carcerario di Pitesti nel libro "Musica per lupi"