La società francese LafargeHolcim diede milioni di € all’Isis: complicità in crimini contro l'umanità in Siria.

Del crimine si sapeva fin dal 2016 e nel Feb2017 <corriere rep> la ong Sherpa denunciava «Soldi del cementificio Lafarge finiti nelle tasche dei jihadisti per tenere aperti gli impianti». L’ex CEO di LafargeHolcim, Eric Olsen, aveva rassegnato le dimissioni ad aprile2017, dopo che la società aveva ammesso l’illecito

[CzzC: anch’io come il <fq2018.03.30> denuncerei in merito il silenzio delle istituzioni e auspicherei che si palesasse quanta densità di illuminati eventualmente ci fosse in quella dirigenza franco-svizzera]

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 29/06/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: chi foraggia il mostro Isis? Inciucio col terrorismo islamista

 

2018.06.29 odo al Gr1h11 e <Guardian tio, swiss >: Lafarge sotto accusa per complicità in crimini contro l'umanità. I giudici istruttori hanno ritenuto contro la holding anche le accuse di violazione di embargo e messa in pericolo della vita altrui.

 

↑2018.03.30 < <fq> silenzio delle istituzioni.

 

↑2017.02.13 <corriere rep> Siria, società francese pagò 13 milioni di euro all’Isis. Le indagini della magistratura francese e la denuncia della ong Sherpa. «Soldi del cementificio Lafarge finiti nelle tasche dei jihadisti per tenere aperti gli impianti». L’ex CEO di LafargeHolcim (il colosso francese si è fuso con quello svizzero Holcim), Eric Olsen, ha rassegnato le dimissioni ad aprile, dopo che la società ha ammesso l’illecito.

 

↑2016.06.23 <stampa controp> Pagava il “pizzo” all’Isis in Siria: azienda francese nel mirino; la multinazionale Lafarge finanziava i terroristi in Siria in cambio di materie prime e lascia-passare.