Autostrada A31 (Valdastico, scherzosamente detta anche PiRuBi): l’illogicità del “No”, più ideologico che opportuno.

Su VT#35 del 2015  E.Curzel scriveva: «occorre trasferire il traffico pesante su rotaia: in questo scenario la Valdastico non ha nessun senso»: [CzzC: qui si annida uno dei più gravi errori logici dei detrattori della A31-A22: su rotaia si trasferirà solo il traffico che converrà rispetto alla gomma, non che converrà al fanatismo ecologista: mentre la convenienza della rotaia non sta aumentando, se non per certi tipi di merci, la convenienza della gomma sta crescendo rapidamente anche dal punto di vista ecologico oltre che per servocontrolli di guida e logistica, tenuto conto che anche l'inquinamento della rotaia non è a zero visto che meno di 1/3 dell'energia elettrica consumata proviene da fonti rinnovabili: è probabile che fra pochi decenni i nuovi carburanti e le auto elettriche geleranno la fregola dell'attuale fanatismo ecologista contro le autostrade. Comunque anche l’opposizione ecologista potrebbe essere pelosa: sobillare Besenello per un NO (apparentemente definitivo 2016/02), onde far arrivare la A31 a Trento anziché in Vallagarina]

<wikipedia> definita scherzosamente «Pi-Ru-Bi», dal nome dei tre politici democristiani Flaminio Piccoli, Mariano Rumor e Antonio Bisaglia (originari, rispettivamente, delle tre città di Trento, Vicenza e Rovigo, che sarebbero state unite dall'autostrada), i quali vollero fortemente, tra la fine degli anni sessanta e i primi settanta, tale arteria.

[CzzC: tanti anni di No_PiRuBI gridato come No_Tav da Besenello “ispirato” per portare a Tn_Sud il raccordo A31/A22 sottratto al più natural-geografico innesto in Vallagarina; poi stop; and go?]

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 20/02/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: economia, ambiente

 

↑2018.02.19 <nordestq> Laiche argomentazioni sull'autostrada della Valdastico per superare il "No" a prescindere e assai ideologico della politica trentina. Potrebbe risolvere anche il nodo del completamento della Mori-Arco.

 

↑2017.09.22 <vocetn corrtn>: “si sblocca una grande incompiuta” scriveva 19sett Il Sole 24 Ore: La compagnia spagnola Abertis, titolare anche del tratto in parola, nonché delle relative concessioni ottenute dal Governo italiano, ha inviato al Ministero delle Infrastrutture (MIT) il progetto dei 17,8 km da Piovene Rocchette a Valle d’Astico.

 

↑2017.01.19 <ladige>: Valdastico Nord: nei giorni scorsi, il sito Strade e Autostrade indicava che la progettazione del 1° lotto, quello veneto, è alla stretta finale e che il valore dell’intervento, rispetto alla delibera Cipe 2013, sarebbe sceso da 890 a 860 milioni.

 

↑2016.07.11 <ladige>: perfino il Flixbus batte il treno: biglietto low cost (TN-RM 10€) [CzzC: strada batte ferrovia ma i No_PiRuBi castrano il futuro, come i pari nostalgici del 68]

 

↑2016.04.01 <linkedin>: Nuova Tesla Mod3: da 0 a 100 in 6", elettrica, 30k€, autonomia oltre 300Km, 5 stelle di sicurezza in ogni parametro ovvero la macchina più sicura di sempre, dotata come standard di autopilota. [CzzC: quando fra 20 anni le macchine elettriche avranno rivoluzionato l’inquinamento da trasporto, i nostrani ecologisti diranno che avrebbero potuto dire sì anziché no alla A31]

 

↑2016.02.09 <trentinocorrierealpi>: abort PiRuBi: il comitato paritetico veneto-trentino, a Roma, scrive la parola fine su un progetto quarantennale

 

↑2016.01.09 [CzzC: in attesa che i Trentini, per decidere sul raccordo A31-A22, scendano a patti col fanatismo ecologista che si allevarono con migliaia di maestri di pensiero amanti del '68 e del posto pubblico, ma negligenti il dinamismo dell'imprenditoria libera dal tutore PAT come quella veneta, che saprebbe ponderare il vantaggio di quel raccordo, i veneti dirottano il servizio autobus Lavarone - A31. Se i Trentini imparassero dall'Alto Adige la coesione e il pragmatismo necessari per tutelarsi e svilupparsi ...]

 

↑2015.09.04 [CzzC: l’autostrada A31 si innesterà in A22 a TN anziché in Vallagarina: ciò era previsto da tempo, anche "ispirando" Besenello contro l'uscita colà della A31; Rovereto candidata alternativa è impensabile, ma potrebbe trattare sulla ridistribuzione delle ricadute per avere, quantomeno, una superstrada Rovereto-TN come la TN-Pergine e, in attesa, il telepass gratis Rovereto-TN per i residenti. ... continua ...] <VT#35> E.Curzel: «occorre trasferire il traffico pesante su rotaia: in questo scenario la Valdastico non ha nessun senso»: [CzzC: qui si annida uno dei più gravi errori logici dei detrattori della A31-A22: su rotaia si trasferirà solo il traffico che converrà rispetto alla gomma, non che converrà al fanatismo ecologista: mentre la convenienza della rotaia non sta aumentando, la convenienza della gomma sta crescendo rapidamente anche dal punto di vista ecologico oltre che per servocontrolli di guida e logistica, tenuto conto che anche l'energia consumata su rotaia non è a zero inquinamento visto che meno di 1/3 dell'energia elettrica consumata proviene da fonti rinnovabili: è probabile che fra pochi decenni i nuovi carburanti geleranno la fregola dell'attuale fanatismo ecologista contro le autostrade]

 

↑2015.07.02 <ladige>: Non più a Besenello ma a Trento Sud il raccordo A31/A22: Flavio Tosi esulta: «Ormai ci siamo» [CzzC: da anni ipotizzo che il "No_PiRuBi" è un gioco pilotato da Trento per arrivare a cambiare il raccordo a Besenello con un raccordo a Trento: con classica tattica da teoria dei giochi si sarebbe fatta concentrare la resistenza degli avversari alla nuova autostrada su un obiettivo finto (Besenello, con tanto di sfogo perfino artistico) e al momento opportuno, voilà! Contenti i Trentini che arricchiscono il bacino di Trento anziché quello di Rovereto; contenti i No_PiRuBi perché possono vantare di aver salvato Besenello].

 

↑2014.11.19 <VT#46> Valdastico nord, guerrieri contro: la collocazione del “guerriero contro la Pirubi”, opera di Florian Grott, all'inizio di Besenello, è stato il momento culminante di una settimana di mobilitazione per dire “no” all'autostrada Valdastico Nord, la “PI.RU.BI.”.