modificato 31/10/2017

 

Sono 14k con 470 logge i massoni di Germania

Correlati: impronte massoniche; cultura dominante, massoneria francese, USA, islamica

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

Il Grande Oriente d'Italia partecipa all'installazione e alle celebrazioni per il cinquantenario della rinascita della Massoneria tedesca dopo il regime nazista

 

 

[CzzC: traggo da ERASMO nov-dic2009

- ERASMO è il notiziario/bollettino di informazione del GOI

- Altri numeri di ERASMO (ad es 01/2011) potresti trovare a questo indirizzo

 

Anno X - Numero 19-20-21 15 novembre -15 dicembre 2009

 

GERMANIA

Nuovo Gran Maestro tedesco

Il Grande Oriente d'Italia partecipa all'installazione e alle celebrazioni per il cinquantenario della rinascita della Massoneria tedesca dopo il regime nazista

 

Si è svolto a Berlino, il giorno 1 novembre, il "Convento" delle Gran Logge Unite di Germania (Vereinigte Grosslogen von Deutschland-United Grand Lodges of Germany), obbedienza che federa al suo interno ben cinque corpi massonici preesistenti, quali la "Großloge der Alten Freien und Angenommenen Maurer von Deutschland" (GL AFuAMvD), la Große Landesloge der Freimaurer von Deutschland (GLL FvD), la "Große National-Mutterloge "Zu den drei Weltkugeln" (GNML 3WK), la "American Canadian Grand Lodge A.F. &A.M" (ACGL) e la "Grand Lodge of British Freemasons in Germany" (GL BFG). A tale cerimonia e agli eventi che l'hanno preceduta ha partecipato il Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia Gustavo Raffi, accompagnato dai fratelli Antonio Panaino, Enzo Viani e Salvo Pulvi-renti. In tale occasione, è stato istallato il nuovo Gran Maestro Rüdiger Templin e il suo aggiunto, Knut Schwieger. L'occasione era di particolare importanza, perché si celebrava il cinquantenario della definitiva rifondazione della Massoneria tedesca, dopo lo sventurato periodo nazista.

Questa ricorrenza è stata festeggiata con una solenne seduta pubblica, che si è svolta il 30 ottobre presso la celeberrima Kaiser Wilhelm Gedächtnis Kirche di Berlino. Inframezzati da tavole musicali di particolare bellezza, si sono susseguiti gli intervenuti del Pastore della Chiesa ospitante, Herr Pfarrer Martin Germer, il Gran Maestro uscente Klaus-M. Kott, e il fratello Jürgen Gansäuer (Landstagspräsident a. D.), che ha tenuto una toccante allocuzione dal titolo "Zukunft braucht Herkunft - Freimauerei in turbolenter Zeit" (Il futuro ha bisogno di origini-La Massoneria in un'epoca turbolenta).

Tra il 30 ottobre e il 1 novembre si sono inoltre svolti due ricevimenti ufficiali, nel corso dei quali la delegazione del Grande Oriente d'Italia ha rafforzato i suoi legami con i fratelli tedeschi e con le altre Gran Logge presenti, in tutto 47, a questa solenne occasione. Ricordiamo che le Gran Logge Unite di Germania raccolgono più di 14mila fratelli ripartiti tra circa 470 logge locali, ma che questa obbedienza di carattere federale trae le sue origini da una tradizione plurisecolare di estrema rilevanza.