modificato 11/11/2017

 

Al-Walid bin Talal (principe Alwaleed) 1955 principe saudita

Correlati: intentato a sollevare la libertà della donna nell’islam d’Arabia Saudita; islam moderato,

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<wikipedia>: imprenditore multimiliardario (secondo Bloomberg nel 2016 era il 34° uomo più ricco del mondo con ~20G$ di patrimonio netto. Membro della famiglia reale saudita, nipote del defunto re Abdullah. <stampa>: è stato tra i principali promotori della riforma che permise alle donne di guidare nell’unico stato al mondo, l’Arabia Saudita, in cui ancora non potevano.

 

 

05/11
2017

<ansa, Rai repub qnet S24h>: arrestato il principe Alwaleed, nell'ambito dell'operazione anticorruzione voluta dal re Salman; con lui arrestati 11 principi + ex ministri e uomini d'affari. [CzzC: per corruzione? O punizione di Alwaleed per la sua attività pro liberazione della donna? O epurazione utile al principe Mohamed bin Salman (Mbs) per sbarazzarsi di concorrenti al trono? <pn>: Esclusa la tortura?]

27/09
2017

<stampa>: Nel XXI secolo, fino a ieri, c’era ancora un solo Paese al mondo nel quale era vietato alle donne guidare un’automobile, l’Arabia Saudita. Per arrivare al tanto atteso annuncio che permettesse alle donne di guidare ci è voluto molto tempo, tante critiche, molte attiviste incarcerate e zittite a suon di frustate per aver osato guidare per ribellione, ...

30/09
2016

<stampa>: “Basta discussioni, le donne saudite devono poter guidare”. Il principe Alwaleed prova a forzare una legge del 1990, l’unica al mondo che vieta alle donne di guidare

29/09
2016

<leggo>: Alwaleed: “Le donne devono poter guidare, assurdo vietarlo”. Ha chiesto che venga messa fine «urgentemente» al divieto di guida per le donne nel Regno.