ultima modifica il 04/12/2017

 

Comunismo

Correlati: Lenin,  il libro nero del comunismo; Gulag; partigiani, persecutori di cristiani; Kmer rossi; Nord Corea; Laogai; stella5punte; matrici di sessantonite e teoglib

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<Wikipedia> ideologia socio-economica dell'egualitarismo sociale con comunanza dei mezzi di produzione e organizzazione collettiva del lavoro. Varie accezioni: marxisti, anarchici, trotzkisti, leninisti, stalinisti, maoisti, castristi, sandinisti, polpotisti, cristiani teogliboni, fino al capicomunismo cinese. Non sempre emulati dal nostro più saggio PCI, semmai più dalla nostra meno saggia Cgil.

[CzzC: condivido l’intento originario di giustizia anti sfruttamento dei deboli (non a caso si chiama anche cristianesimo impazzito) e rispetto tanti comunisti che in buona fede perseguirono tale giustizia senza far male fisico ad alcuno, ma annoto nelle mie pagine soprattutto il gran male che tanti sedicenti comunisti hanno procurato ad innocenti, con intenti e prassi non solo targate falce e martello pentappuntiti, ma tifate da potenti matrici e da residui nostalgici].

Libri e documenti: il libro nero del comunismo; museo globale del comunismo

 

 

01/12
2017

<aleteia>: Fr1 ha ricordato i ~3M di vittime della fame provocata nei campi dell’Ucraina dalle politiche di collettivizzazione di Stalin tra il 1929 e il 1933: è stato l’episodio di Holodomor di maggiori proporzioni, ma non l’unico del suo genere: 1,5M di persone in Kazakhstan e quasi un altro milione tra Caucaso Don e Volga hanno subito un supplizio simile nella stesso periodo.

07/11
2017

Comunismo: 100 anni dalla rivoluzione d’ottobre <lib&pers>:  il sogno infranto di un mondo mai visto” <nbq> Pesanti eredità: cosa resta di Marx e Lenin

28/10
2017

<sole24h>: Nel 1920 Bertrand Russell incontrò Lenin e fu tra i primi intellettuali a riconsiderare la propria iniziale simpatia per la rivoluzione bolscevica, vedendone gli esiti totalitari. Poi altri riformatori criticarono il comunismo (Orwell, Koestler, Silone, Berlin) da posizioni liberaldemocratiche o liberalsocialiste contrarie all’illusoria idea di società perfetta.

03/10
2017

<tempi>: beatificati 18 trappisti-cistercensi trucidati nel 1936 dagli anti-franchisti che ritenevano il loro monastero un covo di reazionari e di nemici della rivoluzione.

02/09
2017

<aleteia>: Il comunismo uccise 20 milioni di cristiani; nei 7 anni di potere leninista (1917-1924) vennero uccisi 16 mila pope; analogamente accadde ai preti cattolici, molto meno numerosi: vedi libro dello scrittore laico britannico Martin Louis Amis, che ha anche raccolto frasi significative del dittatore Vladimir Lenin: «Ogni idea religiosa, ogni idea di Dio è un’abiezione indescrivibile delle specie più pericolose, un’epidemia delle specie più abominevoli. Ci sono milioni di peccati, atti di violenza e contagi fisici che sono meno pericolosi della sottile e spirituale idea di Dio»

01/04
2017

<foglio>: assordante silenzio sull'ultimo libro “Credere, tradire, vivere” di Galli della Loggia che muove critiche al Pci e lodi a Craxi: troppo per la stampa italiana

19/03
2017

Lessi e prestai Solovki. Le isole del martirio” da monastero a primo lager sovietico. <giornale>: Le isole Solovki: l'Arcipelago dell'orrore: da paradiso religioso a inferno comunista modello della repressione. <youtu.be 2015.10 TV2000> documentario “Ritorno alle Solovki, le isole del martirio”. Anche <Rai> “le isole delle lacrime”

27/04
2016

Il 27 aprile 1937 moriva un grande comunista, Antonio Gramsci. [CzzC: se fosse vissuto avrebbe insegnato a PCI e a Cgil ad evitare non pochi errori commessi anche a danno dei lavoratori più laboriosi, ad esempio con gli assurdi privilegi delle pensioni baby nel pubblico impiego, con le pletoriche assunzioni nel pubblico impiego a bassa produttività rispetto agli altri lavoratori, con la scala mobile che ha fatto esplodere l'inflazione, il tutto favorito da nostalgici del '68, non poco attivi nel latrocinio generazionale montato sulla pelle dei nostri giovani, oggi senza lavoro e con misere prospettive di pensione, mentre Mario Capanna difende il suo vitalizio. O sbaglio?]

09/07
2015

Falce e martello senza stella a 5 punte potrebbe sostenere non indegnamente un crocifisso come quello donato da Morales a Papa Francesco? Questo fotomontaggio Cattonerd accosta la foto del dono in titolo con una foto di don Camillo in Russia: osservo che manca nella foto col Papa la stella a 5 punte, e la differenza non è di poco conto, visto il tanto male fisico ad inermi inferto dai tifosi della stella a 5 punte, mentre il martello servì nobilmente al Gesù falegname, che citò egregiamente la falce nelle parabole della  mietitura. Senza contare che il socialismo non inquinato dai suddetti pentappuntiti è correlato a Cristo e alla dottrina sociale della Chiesa ben più che il cinico capitalismo schiavista dei più deboli. E chi sono i Cattonerd? Suona così male quel nome che anche la loro offerta di risata potrebbe risultare disgustosa ancorché sedicente inoffensiva.

03/02
2015

Sarà vero come diceva Craxi che “i comunisti moriranno democristiani”? [CzzC: auguro lunga vita a tutti gli uomini di buona volontà, che troveremmo anche tra  i sedicenti comunisti, non fosse altro perché potrebbero somigliare a Cristo più di certi capitalisti adoratori della dea pecunia inciuciati con i petroldollarati persecutori di inermi cristiani; vedi che perfino i comunisti cubani sorridono al Papa, il cui magistero, peraltro, mi parrebbe particolarmente insidiato da coloro che non vogliono guarire dal contagio da sessantonite, e ne troveremmo anche tra i non sedicenti comunisti.]

04/10
2014

<imolaoggi>: il martirio di 30 francescani uccisi dai partigiani comunisti nel 1945 a Siroki Brijeg (Bosnia-Erzegovina vicino a Medjugorje) il 7 febbraio 1945. Il monastero del santuario di Siroki Brijeg, titolato alla Madonna Assunta in Cielo, riconosciuto anche al di fuori dei confini della piccola regione, fu teatro di una delle più efferate stragi commesse dai partigiani comunisti locali, eccidio rimasto indelebile nella memoria della gente del luogo nonostante tutti i tentativi, anche violenti, delle autorità comuniste di far dimenticare l’episodio. [CzzC: appresi questa storia nel 2005 da un frate proprio nel santuario di Siroki]

31/08
2014

Trovo magistrale quest’analisi di Bertinotti < youtube; qui trascrizione>:

- il comunismo è stato sconfitto dalla falsificazione della sua tesi e da un cambiamento della scena del mondo che possiamo chiamare globalizzazione e capitalismo finanziario privato;

- per intraprendere un nuovo cammino di liberazione è indispensabile riprendere il buono di liberalismo e cattoliocesimo a partire alla difesa dei diritti della persona;

- non a caso delle tre grandi componenti, liberale, comunista e cattolica, quest’ultima sembra essere l'unica  che abbia riacquistato una grande vitalità e sentire papa Francesco sembra di assistere alla presenza sulla scena del mondo di una parola profetica

31/07
2014

Sul numero de l’ultima Unità leggo: In questa Sinistra hanno preso il sopravvento gli ‘acculturati’ con la Repubblica sotto il braccio e vai con le cazzate dei matrimoni gay per adottare un bambino, in nome di una cultura dei ‘diritti’ venuta come un virus dall’America e che nulla ci azzecca con la natura popolare che lavora. Sinistra, svegliati dal coma indotto dai Radicali all american boy, torna alle tue radici popolari, ritrova il buonsenso.

15/06
2012

Morto Garaudy, il filosofo francese comunista convinto poi convertitosi all'Islam: venne condannato a due anni per negazione dell'Olocausto. Prima stalinista convinto e poi fermo detrattore del dittatore georgiano, nel 1970 venne espulso dal Partito Comunista Francese, nel quale aveva militato fin dagli anni'30. Convertitosi inizialmente al cattolicesimo e poi diventato musulmano, fu un nemico giurato di Israele, al punto da non riconoscere la Shoah. Tesi contenute nel libro «I miti fondatori della politica israeliana» che nel 1996 gli costò una condanna da due anni per negazione di crimini contro l'umanità.

06
2008

Comunisti odierni: forcaioli come i lor compagni di ieri? Usare discernimento [CzzC: l libro nero del comunismo va letto anche per leggere il presente rigurgito di ideologie violente e di maestri di odio, ma i personaggi di questa pagina non sono nemmeno lontanamente paragonabili agli sterminatori di innocenti, ancorché compagni di omonima ideologia: se ne può diffidare, ma occorre discernere]

1937

<cathopedia> Pio XI nell'enciclica "Divini Redemptoris" del 1937 definì il Comunismo "flagello satanico" che "mira a capovolgere l'ordinamento sociale e a scalzare gli stessi fondamenti della civiltà cristiana" facendo precipitare le nazioni in una barbarie "peggiore di quella in cui ancora giaceva la maggior parte del mondo all'apparire del Redentore". Fu anche emanata la scomunica ai comunisti.