modificato 28/12/2016

 

Anarchici funzionali a potenti matrici pro Écrasez l’Infâme

Correlati: diritti umani, cattofobia, massoneria

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<Wikipedia> l'organizzazione societaria agognata dall'anarchismo è basata sull'utopia di un ordine fondato sull'autonomia e la libertà degli individui, contrapposto ad ogni forma di potere costituito, compreso quello statale e quello organizzato in difesa e promozione di principi etici di matrice cattolica, contro i quali si scagliano in sinergia con potenti matrici (massonico sarebbe anche il loro simbolo con la stella a 5 punte): l’intersezione tra anarchismo e massoneria sarebbe provata quantomeno da alcuni nomi (Proudhon, Bakunin, Reclus, Francisco Ferrer), ma quasi esclusivamente per analoga cattofobia, mentre per altri aspetti (ad es. statalismo, gerarchia) sono agli antipodi.

Vedi elenco spazi anarchici in Italia, federazione comunisti anarchici Trento, massoneria anarchica.fb

 

 

10/09
2016

<ansa>: arrestato anarchico della FAI (Federazione Anarchica Informale): nel corso della perquisizione presso la sua abitazione, a Roma, è stato trovato tutto il materiale necessario per costruire un ordigno.

21/02
2016

<fb>: Michail Bakunin: «tutte le religioni coi loro Dei i loro semidei e i loro profeti, i loro messia e i loro santi, furono create dalla fantasia credula degli uomini non ancora giunti al pieno sviluppo e al pieno possesso delle loro facoltà intellettuali»  [CzzC: il padre dell'anarchismo ben sapeva che, nonostante troppi sedicenti cristiani traditori del Vangelo, c'erano, e c'erano stati, milioni di santi seguaci di Cristo che fanno all’umanità, soprattutto ai più indifesi, almeno tanto bene quanto intendeva fare lui, ma Bakunin non immaginava che l’anarchismo, quantomeno per la funzione anticattolica di suoi leaders, sarebbe stato utile a quella massoneria che fu ed è più o meno direttamente corresponsabile di immani sciagure occorse al bene comune e alla dignità umana]

08/11
2015

<prq>: sabotata TAV: bruciati cavi, bloccati treni Milano-Bologna: gli investigatori si concentrano sull’area anarchica e no tav. “8-11, sabotare un mondo di razzisti e di frontiere”, la scritta trovata nei pressi, vergata in rosso e letta come una rivendicazione [CzzC: grazie cari giudici che avete sublimato il sabotaggio]

23/10
2015

Ora anche gli anarchici potranno giovarsi per la sublimazione legale del sabotaggio: <tempi>: Sarebbe legittimo sabotare la TAV secondo il tribunale che ha assolto Erri De Luca che istiga così «La Tav va sabotata. Le cesoie sono utili perché servono a tagliare le reti”. Sarebbe “legittimo sabotaggio” anche l'assalto vandalico della scorsa notte contro il bar di Chiomonte (definito "collaborazionista" perché serve il caffé ai lavoratori della Torino-Lione)? [CzzC: sabotare<>boicottare; alterazione del significato delle parole, indicatore di potenti matrici]

19/10
2015

Ora anche gli anarchici potranno giovarsi per la sublimazione legale del sabotaggio: <rainews24, repubblica>: Erri De Luca si paragona a Gandhi: "sabotare, verbo nobile e democratico pronunciato e praticato da Gandhi e Mandela" [CzzC: passi per Mandela, ma parrebbe vergognoso il paralogismo con Gandhi, che non risulta istigasse a reiterare male fisico a cose o persone, mentre invitava, questo sì, a boicottare merci e servizi dei colonizzatori: boicottare è legittima difesa, sabotare è criminale, a meno che non siamo in stato di guerra (vedi eccezione in sommario)]

19/08
2014

<tarantula link non più efficace2016> affinità coi massoni: anarchismo e libera muratoria si sono spesso stretti in lunghi e insospettati abbracci. Il primo avvenne all’epoca della cosiddetta I Internazionale. Fin dalla sua costituzione, nel 1864, questa organizzazione venne attraversata dai grandi contrasti interni fra le diverse anime che la costituivano, cioè i marxisti, i socialisti moderati, i mazziniani e gli anarchici. Proprio quest’ultimi riuscirono a prendere in mano le redini del movimento in Italia. Come ha scritto Marco Novarino, molti anarchici “nel loro lavoro di penetrazione e d’egemonizzazione della Prima Internazionale transitarono sotto “le volte stellate” per cercare di trasformare la massoneria in un movimento rivoluzionario antiautoritario e antireligioso”. Tale intento, così distante dai precetti di neutralità previsti dalle Costituzioni di Anderson, appariva sostenibile, non solo sulla base dei ben noti principi massonici di libertà, fratellanza ed uguaglianza o della adogmaticità del metodo “di lavoro”, ma anche alla luce del fatto che le massonerie latine, a seguito della scomunica papale, avevano perso in attrattiva per i cattolici ma guadagnato molto in furore anticlericale e fervore civile.

07
2014

<tarantula link non più efficace2016>: affinità coi massoni: Bakunin fu attratto dall’idealità di un ambiente di coltura per lo sviluppo di idee, ognuno le sue, che gli uomini potranno poi mettere in pratica fuori. Fulgida espressione di tale coscienza fu Francisco Ferrer Y Guardia. L’ anarchico catalano, massone fin dall’adolescenza, traspose i suoi ideali di libertà e tolleranza nella creazione della “Escuola Moderna”, un progetto educativo basato sull’ educazione razionale e scientifica da impartire senza instillare idee preconcette né dogmi, di cui il bambino è ancora sprovvisto. La scuola di Ferrer pubblicava, tra l’altro, anche dei bollettini ai quali collaborarono illustri esponenti del mondo anarchico e/o massonico, come il geografo Elisee Reclus, lo scrittore Lev Tolstoj e l’antropologo Petr Kropotkin (ma anche di Anatole France, Herbert Spencer (darwinismo sociale), Ernst Haeckel).

09/02
2014

Anarchici a Trento tentano di fermare la commemorazione delle vittime delle foibe sibilando “fascisti carogne tornate nelle fogne

01/02
2014

Esplosione al tribunale TN. Nessuna rivendicazione dell'attentato, ma un chiaro attacco al Tribunale di sorveglianza e la soddisfazione degli anarchici sul sito «Informa-azione» per l'esplosione di martedì: «Abbiamo festeggiato».

21/01
2014

Gli anarchici roveretani rivendicano l'attacco a Meccatronica del 06/01 (bombola di gpl con un innesco in grado di provocare un'esplosione) con un post datato 19/01 sul «Informa-azione».

12/07
2003

Questotrentino definisce gli anarchici roveretani tribù fastidiosa ma tutto sommato innocua e quasi folkloristica; QT si lagna che una loro vigliacca violenta aggressione sia strumentalizzata per ostracizzarli.

14/02
2010

Rovereto: tafferugli al corteo, arrestati tre anarchici. Scontri con le forze dell'ordine. La contromanifestazione anarchica è finita male: caricati da polizia e carabinieri, circa 40 giovani, molti con il casco in testa, sono stati fermati in via Dante mentre cercavano di interrompere il corteo della Fiamma Tricolore diretto a largo Vittime delle foibe. Tre sono stati arrestati: un giovane di Rovereto, un veneto e uno spagnolo, mentre gli altri sono stati denunciati. Una ragazza contusa, al pronto soccorso. Sequestrati coltelli, aste di metallo e bastoni e tre estintori.

18/12
2006

<termometropolitico>: ci sono stati momenti di contiguità fra anarchismo e massoneria. Proudhon pare fosse libero muratore, Bakunin era nella loggia Ausonia di Torino, Reclus fu massone per breve periodo, Francisco Ferrer fu più massone che anarchico e Malatesta entrò in loggia chiedendo di essere esonerato dalla ridicola iniziazione. Ne uscì a breve disgustato dal becero patriottismo e dallo sdilinguimento nei confronti di alcune autorità statali.